Programma di grafica vettoriale utile a tutti coloro che vogliono creare immagini, loghi e disegni

Voto (774 voti)

Licenza: Gratis (GPL)

Autore: Gimp

Versione: 2.10.14

Compatibile con: Mac

Disponibile anche per Windows

Voto

Licenza

(774 voti)

Gratis (GPL)

Autore

Versione

Gimp

2.10.14

Compatibile con:

Disponibile anche per

Mac

Windows

Pro
  • Software libero, quindi spesso aggiornato e migliorato da parte della community di sviluppatori;
  • Possibilità di lavorare con il formato PSD e tanti altri;
  • Interfaccia intuitiva, apprezzata anche dai professionisti del fotoritocco;
Contro
  • Le possibilità di lavoro sui file vettoriali sono piuttosto limitate.

GIMP è un software per l'elaborazione grafica, orientato soprattutto verso il fotoritocco. La licenza di distribuzione di questo programma è libera, uno dei fattori che ha contribuito maggiormente alla sua distribuzione, ed è disponibile una versione per ciascuno dei sistemi operativi maggiori, tra cui macOS.

GIMP è l'acronimo di GNU Image Manipulation Program. Come suggerisce il nome, quindi, il programma è basato sulla piattaforma GNU, ideata da Richard Stallman e successivamente riutilizzata per la programmazione di numerosi software liberi. Tra le funzioni più avanzate si trova l'esportazione di un'immagine, prima e dopo le modifiche da parte dell'utente, nei formati preferiti. Questi includono il PSD, formato proprietario di Adobe, una qualità che rende GIMP uno degli strumenti liberi più apprezzati e versatili nel settore. I suoi limiti riguardano in particolare la gestione dei file più "carichi" di elementi grafici, ma nonostante ciò GIMP viene utilizzato con successo anche negli ambiti professionali, grazie all'esigua richiesta di risorse hardware. A partire dal 1996, anno in cui è avvenuta la prima pubblicazione, GIMP è stato rivisitato e adattato agli standard moderni, sia nelle sue funzioni, sia nel tipo di interfaccia, ormai abbastanza semplice da poter essere memorizzata facilmente anche dagli utenti meno esperti.

La distribuzione degli elementi nell'interfaccia si può paragonare a quella dei principali software concorrenti. La parte alta della schermata è dedicata alle operazioni che riguardano il file, piuttosto che l'immagine in modo diretto; tra queste si trovano inoltre le pagine d'aiuto, utili per chiarire rapidamente dei dubbi sulle funzioni. Le zone laterali includono gli strumenti di precisione, i filtri e alcune finestre ideate per visualizzare facilmente le informazioni sul modo in cui si sta intervenendo (ad esempio gli schemi RGB, che possono essere gestiti singolarmente). In basso trovano spazio, infine, le informazioni avanzate sull'immagine e sull'area di lavoro, come la risoluzione, il formato e il livello.

Pro:

Pro
  • Software libero, quindi spesso aggiornato e migliorato da parte della community di sviluppatori;
  • Possibilità di lavorare con il formato PSD e tanti altri;
  • Interfaccia intuitiva, apprezzata anche dai professionisti del fotoritocco;
Contro
  • Le possibilità di lavoro sui file vettoriali sono piuttosto limitate.